****Apertura al pubblico (ATTENZIONE VARIAZIONE DA APRILE 2024)****

 

a partire dal 01/04/2024:      il giovedì e il venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:30


 

DIPARTIMENTO PER I SERVIZI INTERNI, FINANZIARI, TERRITORIALI E DI VIGILANZA

DIREZIONE GENERALE PER I SERVIZI TERRITORIALI

DIVISIONE VII - ISPETTORATO SARDEGNA

 

Direzione di Cagliari: via Brenta 16 CAP: 09122 - Fisso: 070 20286225 - Fisso: 070 20286206

Dipendenza provinciale di Sassari: via Brigata Sassari, 13 07100 SASSARI - Fisso: 079 234919 3396784405 - Mobile: 3406767160

E-mail ispettorato Sardegna: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC ispettorato Sardegna: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dirigente: Giuseppe Antonio Sofia - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Procedimento sanzionatorio - Responsabile: Debora Marcis - Fisso  070 20286 219 Mobile 3385713077  - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


  

IN EVIDENZA

 

 

**AVVISO ALL’UTENZA** - NUOVA MODALITA' DI PAGAMENTO

 PIATTAFORMA INCASSI

In conformità al decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 30 aprile 2021 denominato “Piattaforma incassi per le Amministrazioni dello Stato” e successive circolari (Circolare n. 11 del 24 febbraio 2022 - Decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze del 30 aprile 2021 -Piattaforma incassi per le Amministrazioni dello Stato; Circolare n. 28 del 26 ottobre 2023 - Decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze del 30 aprile 2021 - Piattaforma incassi per le Amministrazioni dello Stato. Sollecito adesione), questa Direzione Generale per i Servizi Territoriali ha aderito a Piattaforma incassi - messa a disposizione da parte di Poste italiane S.p.A., procedura informatica che consente a cittadini ed imprese di effettuare versamenti per i servizi resielencati nell’allegato 1 utilizzando i canali fisici e digitali di Poste Italiane S.p.A.

Per le amministrazioni pubbliche il versamento dovrà essere effettuato utilizzando il codice IBAN corrispondente di cui all’allegato 2 sotto riportato.

Dal 17 giugno 2024:

  1. i cittadini e le imprese effettueranno i versamenti utilizzando il codice pratica corrispondente alla tipologia della stessa. La tabella dei codici utilizzabili è pubblicato in “Amministrazione trasparente” > sezione “Pagamenti dell’amministrazione” > Sottosezione > “IBAN e Pagamenti informatici”.
  2. le Amministrazioni pubbliche utilizzano il codice Iban pubblicato in “Amministrazione trasparente” > sezione “Pagamenti dell’amministrazione” > Sottosezione > “IBAN e Pagamenti informatici”.

Istruzioni per il pagamento 

Allegato 1 

Allegato 2

 

 


 

MODULISTICA PER GLI ADEMPIMENTI PREVISTI ALL'ART. 56 DEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE COME MODIFICATO DAL D.LGS. N. 48/2024

03/05/2024

Si comunica che a far data dal 28/04/2024 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 24 marzo 2024, n. 48 “Disposizioni correttive al decreto legislativo 8 novembre 2021, n.207, di attuazione della direttiva (UE) 2018/1972 del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 dicembre 2018, che modifica il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante il codice delle comunicazioni elettroniche”.

Ai sensi delle nuove disposizioni dell’art. 56, commi 1 e 2, per la costruzione, la modifica o lo spostamento di condutture di energia elettrica, aeree ed interrate di qualsiasi classe, e tubazioni metalliche sotterrate, a qualunque uso destinate, i soggetti interessati sottoscrivono una dichiarazione asseverata da un professionista abilitato da cui risulti l'assenza o la presenza di interferenze con le reti di comunicazione elettronica.

Ai sensi delle nuove disposizioni dell’art. 56, comma 3, la citata dichiarazione deve essere presentata, prima dell’avvio dei lavori, all’ispettorato territoriale competente, corredata da una dettagliata relazione a firma del professionista abilitato e dagli elaborati progettuali che attestino la conformità degli impianti, unitamente all’atto di sottomissione ove previstoLa dichiarazione sostituisce qualsiasi atto di assenso del Ministero sui relativi progetti ai sensi delle norme che regolano la materia, anche nell’ambito delle Conferenze di servizi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 241.

Ai sensi delle nuove disposizioni dell’art. 56, comma 4, il Ministero vigila ed esercita controlli a campione, sulla realizzazione dei progetti. A tal fine i soggetti interessati sono tenuti a segnalare al Ministero l’inizio e la fine dei lavori inerenti al progetto, al fine di consentire l’accesso ai fini ispettivi del personale incaricato, nonché comunicare, nei termini e con le modalità prescritti, documenti, dati e notizie richiesti. Infine, il comma 7 precisa che per le attività di vigilanza e controllo previste dall’art. 56 sono dovuti al Ministero i compensi per le prestazioni conto terzi.

Modulistica per gli adempimenti previsti all'art. 56 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche come modificato dal D.Lgs. n. 48/2024

Dichiarazione asseverata per condutture elettriche e/o tubazioni metalliche (.pdf)

 

 


 

NUOVA PIATTAFORMA WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI RADIOAMATORIALI

A partire dal giorno 01/12/23

Si informano i gentilissimi radioamatori che a partire dal giorno 01/12/2023 le richieste di rilascio/rinnovo delle autorizzazioni generali si effettuano attraverso la nuova piattaforma informatica di cui al seguente link https://appradioamatori.invitalia.it, si prega di munirsi di SPID o CIE/CNS.

Si coglie l’occasione per ricordare che il contributo dovuto al momento del rilascio/rinnovo della suddetta autorizzazione è pari ad euro 50,00 e avrà una validità decennale.

Lo stesso deve essere versato sul c/c postale n. 21965090 (o bonifico bancario sul codice IBAN IT63G0760104800000021965090) intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Cagliari, indicando come causale “contributo decennale radioamatore “nome e cognome”.

andrà versato tramite le nuove modalità, ovvero tramite la piattaforma incassi (aggiornamento del 26/06/2024). Vedasi l'apposita sezione del sito per le istruzioni.

Ove si necessiti di ulteriori chiarimenti contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. anche ai numeri fisso  07020286219 e mobile 3385713077

 


 

DETERMINA

Di costituzione della commissione esaminatrice

E’ costituita la commissione esaminatrice per il conseguimento della patente di operatore di stazione di radioamatore per l’anno 2023 dell’Ispettorato Territoriale Sardegna

Avviso. Si comunica che la commissione esaminatrice è variata. potete consultarla qui 

 


 

AVVISO AI RADIOAMATORI PER L'ESAME 2023

Si conferma che la data ultima per la presentazione della domanda per l'esame di ammissione di radioamatore scadrà il 30 settembre 2023.

Entro il 10 ottobre ciascun candidato riceverà una mail di conferma della partecipazione all'esame. Chi non ricevesse tale comunicazione è invitato ad inoltrare una mail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA E DATA PROVA D'ESAME RADIOAMATORI 2023

 

Data di svolgimento della prove d'esame

Per l’anno 2023 gli esami si svolgeranno in un’unica sessione che si terrà il 06 novembre 2023, alle ore 10:00 presso la sede dell’Ispettorato Territoriale della Sardegna del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, via Brenta, 16, Cagliari (III piano).

La convocazione dei candidati per il sostenimento della prova sarà effettuata almeno 10 giorni lavorativi prima della sessione d’esame.

Termine per la presentazione delle domande

La domanda di ammissione agli esami per il conseguimento della patente di operatore di stazione radioamatore di cui all’art. 4, comma 1, dell’allegato 26 al decreto legislativo 01 agosto 2003, n. 259, «Codice delle comunicazioni elettroniche» deve essere presentata entro il 30 settembre 2023.

Tutte le domande dovranno essere inviate mediante raccomandata a/r presso l’Ispettorato territoriale per la Sardegna, divisione VII, via Brenta 16, 09122 Cagliari, o in formato digitale all’indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Data di svolgimento della prova d’esame per radioamatori

 


 

PIATTAFORMA ONLINE

 

Dal 15 giugno 2023 il Ministero attiverà il servizio online per la richiesta dei nominativi radioamatoriali.

Da tale data, la richiesta per ottenere il nominativo identificativo per l'attività radioamatoriale dovrà avvenire esclusivamente tramite la piattaforma radioamatori al link:

https://appradioamatori.invitalia.it

Dal 1° al 14° giugno 2023 eventuali domande di rilascio trasmesse tramite la precedente procedura (invio del modulo via email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) non saranno accolte.

Tramite il servizio online sarà possibile ottenere il nominativo identificativo per l’attività radioamatoriale.

Sarà inoltre possibile richiedere il rilascio dei nominativi speciali per manifestazioni radiantistiche e per contest internazionali, da parte di radioamatori e associazioni radioamatoriali che intendono partecipare a tali eventi.

Tale servizio è volto a fornire ai radioamatori servizi interamente digitali nella gestione dei relativi procedimenti amministrativi. Il servizio verrà progressivamente esteso a tutte le altre attività amministrative del settore (certificati HAREC, patenti radioamatoriali, autorizzazioni generali).

Il servizio online dedicato ai servizi radioamatoriali rientra nel generale processo di informatizzazione interno, in corso di implementazione, con il supporto operativo dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’Impresa S.p.A. (INVITALIA).

LA DOMANDA

L’utente potrà accedere alla piattaforma informatica tramite identità digitale (SPID, CIE e CNS) e conseguentemente compilare la richiesta utilizzando le funzionalità consentite dal sistema.

Per la presentazione della domanda l’interessato dovrà caricare sulla piattaforma, tramite file, copia di un documento in corso di validità e copia della patente radioamatoriale. Per le associazioni radioamatoriali occorre inoltre allegare lo Statuto.

Per la domanda è dovuta l’imposta di bollo di 16,00 euro, assolta in modo virtuale.

Se l’associazione prevede una struttura organizzata per articolazioni locali la domanda può essere presentata anche dalle singole articolazioni, se lo Statuto non prevede articolazioni locali la domanda dovrà essere presentata dalla sede legale.

Per i nominativi speciali (manifestazioni radiantistiche e contest) occorre allegare anche copia del titolo autorizzativo della stazione radioamatoriale in corso di validità.

All’esito positivo del procedimento informatizzato l’interessato riceverà il nominativo di stazione o il nominativo speciale (per le manifestazioni radiantistiche e per i contest) alla casella di posta elettronica indicata nella richiesta.

Il nominativo di stazione radioamatoriale, assegnato dal Ministero, deve essere acquisito dal radioamatore che ha conseguito la patente di operatore radioamatoriale prima di inviare la dichiarazione per l’autorizzazione all’impianto ed esercizio di una stazione radioamatoriale all’Ispettorato Territoriale del Ministero, competente per territorio (art. 139 del Codice delle comunicazioni elettroniche).

INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

Per avere istruzioni sulle funzionalità della piattaforma è possibile consultare il manuale utente;

Per specifiche questioni tecniche è possibile inviare una e.mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (la casella e.mail sarà attiva dal 15 giugno p.v.);

Per questioni inerenti il singolo procedimento è necessario contattare l’Ispettorato Territoriale della Regione di residenza https://ispettorati.mise.gov.it

UFFICIO COMPETENTE

Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali (DGSCERP)

 


 

COMUNICATO ESAME RADIOAMATORI 2023

L’Ispettorato Territoriale del Ministero delle Imprese e del Made in Italy Sardegna (ex Mise) fa seguito al precedente comunicato pubblicato sul sito con il quale ha reso noto che dal 2023 le modalità di espletamento dell’esame per il conseguimento della patente di operatore radioamatoriale, di cui all’art. 136 del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 (Codice delle comunicazioni elettroniche), è costituito da una prova scritta di 50 domande a risposta multipla.

 Ai fini di stabilire date e modalità di svolgimento dell’esame si fa presente che le domande per sostenere la prova possono essere indirizzate:

Tramite raccomandata A.R. all’Ispettorato Territoriale Mimit Sardegna – Via Brenta 16 - Cagliari – 09122
Con Pec all’ indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo Ispettorato, sulla base delle domande che perverranno, valuterà l’opportunità di svolgere un’unica sessione a novembre.

 

ESAMI RADIOAMATORI 2023

Pubblicato il decreto direttoriale sulle modalità di espletamento degli esami per il conseguimento della patente di operatore radioamatoriale per l’anno 2023.

 Dal 2023 le modalità di espletamento dell’esame per il conseguimento della patente di operatore radioamatoriale, di cui all’art. 136 del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 (Codice delle comunicazioni elettroniche), è costituito da una prova scritta di 50 domande a risposta multipla.

Le modalità di svolgimento delle prove di esame vengono disciplinate con decreto del direttore generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali del 22 febbraio 2023, ai sensi dell’articolo 3, comma 2 dell’allegato n.26 al Codice delle comunicazioni elettroniche.

La decisione di ripristinare dal 2023 le modalità di svolgimento dell’esame con una prova scritta, sostenuta in presenza presso le sedi degli ispettorati territoriali del Ministero, è stata adottata a seguito della cessazione dello stato di emergenza dovuto al rischio sanitario Covid-19 che, nel triennio 2020-2022, ha reso necessario adottare modalità di espletamento degli esami con prova orale, attraverso l’impiego di strumenti di comunicazione a distanza.

La programmazione temporale di svolgimento degli esami presso le sedi territoriali sarà definita da ciascun ispettorato territoriale e pubblicata nelle rispettive home page, nella sezione del sito istituzionale http://ispettorati.mise.gov.it entro il 30 aprile.

 

 Decreto Direttoriale 22 febbraio 2023 (pdf)

 


 

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ISPETTORATI - DPCM 11/03/2020 - CONTENIMENTO CONTAGIO DA COVID-19

Si evidenzia, per opportuna informativa, che con provvedimento del 12/03/2020 il Direttore Generale della D.G.A.T. (Direzione Generale per le Attività Territoriali), ha emesso precise disposizioni per i Dirigenti degli Ispettorati Territoriali per il contenimento del contagio da Covid-19, previste dal punto 6 del dPCM del 11/03/2020.

La lettura integrale del provvedimento puo' essere effettuata al seguente LINK

 

"Al fine di prevenire il rischio di diffusione del virus COVID-19 (Coronavirus), l’attività di incontro con il pubblico è ridotta alle sole improcrastinabili urgenze (rilascio di endorsement o duplicati per certificati GMDSS o altre tipologie di certificazioni che risultano scadute o in procinto di scadere), il cui rinnovo è necessario esclusivamente per le attività professionali."

Per appuntamenti o informazioni telefonare ai numeri:

Antonella Cossu Tel. 070 20286225 – Segreteria Ispettorato

Valter Canavese 070 20286208 – autorizzazioni Generali art.104 punto 2.2 a 2.8 D.Lgs 259/03

Paola Scanu 070 20286205 - Licenze Diporto - MMSI Diporto - rilascio licenze per navi (provvisorie e definitive) - deroghe cabine telefoniche su navi

Angela Serra 070 20286233 – Interferenze radiotelevisive

 

 


 

DECRETO DIRETTORIALE NOMINATIVI STAZIONI RIPETITRICI

 

Si rammenta ai radioamatori il versamento di 5 euro per il 2021. Il pagamento può essere effettuato attraverso

C/C 21965090 o bonifico codice iban IT63G 07601 04800 0000 21965090 intestati entrambi alla Tesoreria Provinciale dello Stato sez. Cagliari

11 novembre 2021 - Decreto direttoriale sulle modalità di assegnazione dei nominativi di chiamata delle stazioni ripetitrici radioamatoriali.

Decreto direttoriale nominativi stazioni ripetitrici 

 

I nominativi delle stazioni ripetitrici soggette ad autorizzazione generale ai sensi dell’articolo 143, comma 1, del codice delle comunicazioni elettroniche e dell’articolo 9 dell’allegato n.26 al predetto codice sono determinati secondo le modalità definite nell’allegato al suddetto decreto direttoriale 11 novembre 2021.

 

I nominativi di chiamata sono assegnati dagli ispettorati del Ministero, territorialmente competenti in base alla ubicazione della stazione, previa verifica positiva sulla conformità delle caratteristiche dell’impianto riportate nella relativa scheda tecnica.

 

Le nuove modalità di determinazione dei nominativi per le stazioni ripetitrici radioamatoriali si applicano sia alle nuove istanze per il conseguimento delle autorizzazioni generali che perverranno agli ispettorati territoriali, sia alle istanze giacenti per le quali è stata utilizzata la modulistica formalmente conforme a quella vigente alla data di presentazione delle domande di autorizzazione generale.

 

Per favorire la definizione delle pratiche in giacenza e oggetto di passaggio di consegne agli ispettorati territoriali a seguito dell’ultimo riordino ministeriale, si evidenzia la necessità di comunicare da parte dei soggetti interessati ogni informazione di variazione inerente alla ubicazione e/o alle caratteristiche tecniche dell’impianto eventualmente installato e precedentemente comunicate agli Uffici della Dgscerp (Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica e postali) così come riportate nella scheda tecnica allegata alla dichiarazione per il conseguimento dell’autorizzazione generale. A tal fine è opportuno contattare direttamente l’ispettorato territorialmente competente in base alla ubicazione della stazione ripetitrice.

 


                                                                                                                             

 

MESSAGGIO INFORMATIVO A TUTTI I RADIOAMATORI

20 aprile 2021 - Nuovo decreto Radioamatori

Il Decreto rappresenta una rielaborazione del precedente e riorganizza, anche a causa della situazione pandemica, l’attività degli esami radioamatoriali da effettuare on line.

Esso rappresenta un importante traguardo per la riorganizzazione del settore radioamatoriale.
Il progetto, elaborato dalla Direzione Generale Attività Territoriali e dal MiSE, è stato condiviso con le associazioni di categoria e con i molti appassionati del settore, delineando una notevole progressione nel percorso finalizzato alla realizzazione di servizi più efficienti per l’utenza.

Nuovo decreto Radioamatori (pdf)

 

Modello per la richiesta di assegnazione del nominativo


Modello per le manifestazioni radiantistiche


Modello per i contest

 

Inoltre, nella mail che invierà, dovrà allegare la documentazione prevista per il rilascio del nominativo:

- Modello compilato con apposizione della marca da bollo da 16 euro debitamente annullata;
- fotocopia documento di identità;
- fotocopia della patente di operatore di radioamatore

Seguendo con attenzione queste semplici istruzioni, evitando di inviare la richiesta per posta, i nostri uffici saranno più efficienti e in grado di rilasciare in tempi brevi il suo nominativo che le verrà fornito esclusivamente in modalità digitale, attraverso l’invio di una mail all'indirizzo di posta elettronica da lei indicato.
L'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. potrà essere utilizzato anche per ottenere informazioni o per segnalare criticità del settore, sempre in merito all’assegnazione dei nominativi.
Per quanto riguarda altre informazioni come ad esempio: esami radioamatoriali, rilascio autorizzazioni all’uso della stazione radioamatoriale, ecc. La preghiamo di rivolgersi all’Ispettorato Territoriale competente per la Regione dove risiede.
Consultando il sito dell’Ispettorato Territoriale troverà tutti i riferimenti e gli indirizzi di posta elettronica che le permetteranno di inoltrare le richieste.
La Direzione Generale e gli Ispettorati territoriali avranno cura di rispondere al suo indirizzo di posta elettronica.
La ringraziamo per la collaborazione e per l'aiuto che ci fornirà per migliorare il servizio. 

 


 

 

NOVITA' NORMATIVE PER I CITTADINI, LE IMPRESE, GLI ENTI LOCALI

Il documento sottostante sostituisce i protocolli e le indicazioni ancora momentaneamente visibili sul sito che, a parità di informazione, non vanno quindi considerati. 

 

DECRETO LEGGE 16 luglio 2020, n.76 - Semplificazione e innovazione digitale

 

MISURE di SEMPLIFICAZIONE per:

- Apparati CB e PMR 446I

- Stazioni Radioelettriche

- Realizzazione di Punti e Stazioni di ricarica di veicoli elettrici 

- Installazione ed Esercizio delle reti di Videosorveglianza (solo per gli Enti Locali)

 

Decreto semplificazioni in Gazzetta Ufficiale

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto